Parte la 4a edizione di InBuyer, l’iniziativa per il b2b delle imprese lombarde

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Al via InBuyer, la 4a edizione dell’iniziativa che favorisce il processo di internazionalizzazione delle imprese lombarde e crea  nuove occasioni di business. Progettata da Unioncamere Lombardia e Sistema Camerale Lombardo, con il supporto di Promos, Azienda Speciale per le Attività Internazionale della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza, InBuyer parte da Lodi, e prevede 19 appuntamenti in tutte le province della Lombardia e l’organizzazione di circa 2000 incontri b2b.

Nelle prime tre edizioni InBuyer ha offerto 92 giornate di eventi, 462 buyer provenienti da oltre 40 paesi, 2148 imprese lombarde servite, 10.736 incontri b2b, per oltre 900 accordi conclusi. Grazie al progetto, le imprese possono incontrare gratuitamente circa 100 buyer selezionati provenienti da paesi di tutto il mondo

Un programma strutturato che accogliere buyer internazionali qualificati sul territorio regionale

Il progetto è destinato a piccole e medie imprese di produzione con sede legale o operativa in Lombardia dei settori Alimentare, Moda, Arredo, Cosmetica, Costruzioni, HVAC-R, Packaging e Labelling. “Il progetto si è ormai consolidato come un programma strutturato di accoglienza di qualificati buyer internazionali sul territorio regionale”, spiega Gian Domenico Auricchio, Presidente di Unioncamere Lombardia.

Adeguando di anno in anno i mercati target, InBuyer coinvolge nuovi operatori esteri per ampliare la promozione delle eccellenze regionali. “Questo intervento, intercettando le esigenze delle micro e piccole imprese produttive lombarde, permette in maniera efficace ed efficiente di agevolare i processi di internazionalizzazione”, aggiunge Auricchio.

Un punto di riferimento per le aziende che hanno l’obiettivo di ampliare il proprio business internazionale

“InBuyer è ormai un punto di riferimento per le aziende lombarde che hanno l’obiettivo di ampliare il proprio business internazionale – spiega Carlo Edoardo Valli, Presidente di Promos -. È un progetto attraverso cui le piccole e medie imprese del territorio possono valutare la propria propensione all’export o sviluppare ulteriormente il proprio processo di internazionalizzazione in modo semplice e comodo, attraverso incontri one-to-one mirati sul proprio territorio con buyer selezionati e realmente interessati ai loro prodotti”.

L’export lombardo supera i 120 miliardi di euro

Da un’elaborazione sugli ultimi dati Istat relativi ai settori del manifatturiero, condotta dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e da Promos, emerge che la Lombardia nel 2017 ha esportato 8 miliardi in più del 2016 (117,9 rispetto a 109,8).

In generale, l’export lombardo di tutti i beni supera i 120 miliardi di euro (circa +8%), e vale oltre un quarto (27%) del totale italiano, pari a 448 miliardi. E Milano, con 41 miliardi di euro (+8%), Monza Brianza con 10 (+11%) e Lodi con 3 (+12%) rappresentano insieme il 45% dell’export regionale.

Condividi questo articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin